domenica 12 agosto 2012

CAPITOLO 7: LA TOMBA SOLITARIA DI PAULA SCHULTZ




Ma cazzo di nuovo layout pippa della memma! Ho cancellato un post dopo aver risposto alla povera gente che si degna di commentare e leggere il mio blog, nonostante io non offra alcun tipo di servizio, tipo fumetti o recensioni di roba, nel tentativo di risalire alle bozze malcagate di questo blog. Che continuano a essere disperse...
(edit: anzi no, ce l'ho fapta!)
Fantastico, sì, come faccialibro, continuiamo a cambiare l'interfaccia, perchè gli utenti devono continuare a non capirci un cazzo come fosse la prima volta, guai a lasciare le cose come stanno. Bisogna cambiare. Che in realtà non cambia nulla, se non la disposizione delle cose: è esattamente come quando la madre riordina la stanza del proprio figlio. La roba non viene messa in ordine, bensì viene solo spostata da un'altra parte. Anzi, a ben vedere, se per "ordine" s'intende sapere dove sta una cosa e saperla reperire, allora le madri (e i gestori dei layout dei siti web) mettono in disordine! Che dupalle.
Per protesta all'ordine disordinato della gente che crede di mettere in ordine ma che in realtà distrugge un ordine a loro impercettibile riempio il post di immagini e video più o meno relativamente o totalmente random. Sì, nel caso non l'aveste capito questo è l'ennesimo intervento fatto a culo.
Le vacanze sono andate bene, sono stato abbastanza bene. Ma bene cosa? Cioè, anzi, ma vacanze cosa? Io non ho un lavoro, da cosa ho dovuto staccare? Fatti delle domande, me! Me le faccio, e mi rispondo. Che poi alla fine l'è semper chèla.
Vorrei qualcosa di nuovo. Tipo un Kill Bill 3: Kill Beatrix Kiddo, o Wayne's World 2. No, quello esiste. Tipo Clerks 2 allora! Che pure esiste. E non è minimamente bello quanto il primo. Ecco, bene.
Clerks 2 come metafora della vita e del futuro: ciò che segue non sarà mai emozionante quanto ciò che precede (certo, ritorno al futuro fa eccezione, ma c'è di mezzo una linea temporale distorta, non conta, che diamine!), ma non perchè sia meno divertente, le gag meno geniali, manca semplicemente qualcosa.
Secondo me è la nostalgia che ci frega sempre. Può essere fico quanto vuoi, ma non sarà mai fico come lo è stato una volta. Perchè entra in gioco quella pertica succhiacazzi (è una finissima citazione di un film d'autore, quindi non è volgare) della nostalgia. Il troll emozionale per eccellenza, che distorce. Tipo un'attrazione per le cose collegate al passato, che ci spinge a ricercare conforto in cose già vissute, in mancanza di elementi innovativi, pensateci, perchè evidentemente IT'S A TRAP.
La nostalgia che ci spinge a ripensare al passato, come i cavalieri che venivano spinti a combattere all'ultimo sangue, a compiere grandi imprese, a costo della vita. Ma chi li spingeva? Esistevano degli spingitori di cavalieri? SPINGITORI DI CAVALIERI, su Rieducational Channel. Ma poi? Questi spingitori, chi li spingeva a spingere i cavalieri? C'erano forse Spingitori di Spingitori di Cavalieri? Spingitori di Spingitori di Cavalieri! Solo su Rieducational Channel.
Ah, tra l'altro, se un SUBBAQQUO incontra un palombaro... SOTTAQQUA. Sono colleghi? ...Nel mondo SUBBAQQUO, penziamo di sì, sono colleghi.
Un ringraziamento alla comicità di Guzzanti / Vulvia, ora sono in overdose da lettera Q.
Cambio repentino e ipercinetico di argomento. Il Loop micidiale della vita sociale. Ma dal punto di vista di una persona a cui socializzare alle lunghe (ma anche non troppo) pesa. Essere sempre raggiungibili, uscire con la gente, finchè non abbiamo voglia di tornare a casa, a non fare una strafottutissima merda (scusate la volgarità, ma vorrei che i miei post sembrassero tutti Pulp Fiction, cazzo.) di nulla... 
Finchè non ci si annoia, o anzi, non ci si rende conto che non si sta combinando una strafottutissima merda di nulla! E allora ritentiamo con la vita sociale. Ma appena metti un piede fuori di casa ti rendi conto che stai facendo la solita cacata. Mi rivolgo al pubblico: come uscire dal Loop Infernale? Si può? Bisogna combatterlo e cambiarlo dall'interno? Bisogna accettarlo? Sono nato sbagliato? Che cosa farebbe Bruce Campbell? 
Insomma, a ben pensarci non è forse tutto un ciclo infinito, come per esempio le donne, o la Luna che orbita intorno alla terra, che a sua volta gira intorno al Sole, che credo giri intorno al centro della galassia (la mia ignoranza è astronomica!), che probabilmente orbita intorno a qualche nucleo ipergravitazionale dell'universo che probabilmente orbita intorno a qualcos'altro di più immenso, che probabilmente è alla base della materia, che è alla base di tutto, come in quella gag del divano dei Simpsons?
E ora un po' di citazioni randomiche:
Vorrei essere G.G. Allin, avrei qualcosa da fare.
You're stuck in my head like a Chumbawamba Song.
Lavati quella boccaccia di merda, siamo in un luogo di culto, cazzo.
Ok, se prima ero in overdose da Q, ora sono in overdose da citazioni. Ma come ho già detto, non si campa solo di citazioni. Ad ogni modo, sto scrivendo qui perchè sono in overdose da Videogame, così ne sto un po' lontano. Ho ripreso in mano un vecchio gioco della Ps2 che avevo lasciato inconcluso ai tempi, Dragon Quest VIII, un RPG nipponico classico con il design tipico di Toriyama. Mammamia quanto è sottovalutato Toriyama. Come se avesse fatto solo DBZ. E tutti che dicono che disegna sempre nello stesso modo (embè!?), e che ogni volta che la gente vede un protagonista di Dragon Quest... "Ma quello è Goku!" (o chi per lui). La vostra mente è limitata e dovreste smetterla. Comunque Dragon Quest è un mondo in cui è normale sentirsi dire "confessa i tuoi peccati alla dea, e li salverò nella memory card nello slot 1", per intenderci. Tanta, tanta roba.
Tributo ai vecchi Simpsons.
Ultimamente sto fantasticando tanto su come sarebbe vivere in un universo fantasy del genere, o comunque in qualche contesto alternativo. Ed è una cosa che non ho fatto nemmeno nel mio periodo giovanile più Geek (perchè dire nerd oramai fa cagare). Inutile dirlo, non è buon segno. Immaginare non è mai buon segno, nè conveniente. Non sforzatevi di capirlo, dovete solo immaginarlo.
Avete notato che ho scritto "giovanile"? No, non mi considero (troppo) vecchio. Solo che la gente inizia a parlarmi come se fossi un adulto. Che, inutile dirlo, è ridicolo!
Non che sia una persona così infantile, per carità, nessuna sindrome di Peter Pan, ma ho sempre avuto un certo disprezzo per l'età adulta, o per gli adulti in genere. Sempre pallosi, con i loro discorsi sulla quotidianità che non vogliono dire un cazzo, mentre mangiano, e che quando hanno finito di mangiare tu pensi che si possa tornare a casa lontani dai parenti e invece no, perchè devono prendersi lo stramaledetto caffè, e che per bere un bicchierino di merda ci vuole un periodo storico in cui dieci specie si estinguono e diventano fossili e altre dieci si evolvono (si potrebbe dire che la differenza tra adulti e ragazzi sia il caffè, e i tempi morti lunghissimi). Sì, gli stessi adulti che ti fanno sempre le stesse domande ma che potrebbero benissimo starsene zitti, gli adulti che ti fanno notare che hai un sacco di cose rispetto ai bambini del terzo mondo e che ti portano a pensare che possedere roba fica ti rende una persona migliore e felice. (forse confondo il termine 'adulti' con 'parenti') Che palle, non mi ricordo più qual era il punto! Boh, comunque gli adulti sono immaturi e assolutamente illogici. Aiutatemi, voglio restare cosciente prima di diventare un imbecille! Implica che io sono una persona cosciente, eh. Sì, sono cosciente, ma non mi serve a niente. Anzi, è sconveniente. E chi ha orecchie per intendere, in tandem. Anzi, in risciò.
Lo sapevate che recentemente ho scoperto la mia passione per le freddure? Sì, beh, anche diec'anni fa, ma ora ho iniziato anche a produrle. Penso che annoterò tutte le mie freddure in un libro! Dopo quella dei fabbri gay ora continuo a pensarne di nuove. Una maledizione... O un dono? Una maledizione per gli altri. HAH.
E lo sapevate che quest'estate sono sempre abbastanza sobrio? Viste le cose che dico mi preoccupo. Comunque, mi sento proprio un bravo ragazzo! Se penso che l'estate scorsa mi ero ripromesso di non bere, invece, rido un sacco. Sì, parlo come un alcolizzato, no, non lo sono. Non più di un qualunque ventenne. Che poi i superalcolici mi fan cagare. A meno che non sia coinvolto il caffè e che mi ricordino il tiramisù, ma è un'altra storia. A ben vedere il caffè da solo non mi manda neanche in estasi, è solo l'associazione col tiramisù. E non vado mattissimo per i dolci, come sapete sia voi che Santa Lucia. Sapete che noi a Brescia abbiamo Santa Lucia? Che ci porta i regali, la notte del 12 dicembre. Con il suo asinello, e ci lancia la cenere negli occhi se la vediamo, e ci porta il carbone se siamo cattivi. Il porting bresciano di Babbo Natale è Santa Lucia. Non ho voglia neanche di indagare sul perchè, non ho voglia di rovinarmi l'infanzia. 
 Vi piacciono i Gorillaz? A me no, cioè, anche sì, dipende da canzone a canzone. Il concept dei personaggi mi piace a prescindere, e a pensarci meglio qualche canzone sì, l'ascolto sempre decisamente volentieri. Tanto per spezzare un po' dalla solita musica strumentale grezza che mi piashe tanto. Sì, i Gorillaz sono quanto di più elettronico io riesca ad ascoltare e sì, persona a cui avevo fatto credere che la voce di 2D fosse quella del cantante degli Strokes, in realtà era quella del cantante dei Blur. Vabbè, è la stessa voce, in realtà, dai. Se il cantante degli Strokes e il cantante dei Blur si sostituissero a vicenda nelle rispettive band, non cambierebbe una cippalippa (cippalippa?). Non perchè sono inutili come tante persone e la differenza non si sentirebbe, ma perchè hanno una voce più o meno simile. Forse. Parliamo di persone inutili. Me. Ahahahahah, scherzavo, io sono utile. Cosa farebbe il mondo senza il mio senso dello humor assolutamente unico nel suo genere? Forse la pecca è quella, è talmente unico che la gente stenta a capirlo e a ridere, ne sono convinto. Io sono avanti una cifra, Charlie Chaplin dei miei tempi, mica pizz'e fikifiki.
C'è stato un tempo in cui non ero affatto simpatico (per l'ennesima volta, sì, lo sono), ed ero.. no, sono sempre stato un bel pagliaccio. Sulle orme di Jim Carrey nei panni di The Mask e Ace Ventura. Mica quello di the eternal sunshine of the spotless 'stacippa, tsk!
Cosa ne pensate di Jim Carrey nel ruolo di personaggi seri in film relativamente seri? Cioè, sì, è un bel tocco, è pure un bravo attore, ma non vi piange il cuore? Potreste ridere, in quel momento, EINVECE magari state riflettendo su tematiche serie come l'amour! AGGGH. Che scempio.
Gag comiche > amore. Attenzione a non mi schiare le due cose, però, altrimenti finisce che diventa una commedia romantica. Che in realtà è comicità solo al 10%, e il resto è love story, quindi forse il genere dovrebbe chiamarsi "love story giusto un pelino divertente". Ci sono anche eccezioni, comunque, come Scott Pilgrim. Non l'ho mai detto (non è vero, probabilmente l'ho detto), ma penso che sia il film definitivo. Di fatto sì, è una commedia romantica. Loro due si mettono in sieme, a un certo punto c'è una pseudo-rottura e le cose vanno male e poi tutto si sistema. E' il layout di base di tutte le commedie romantiche. Poi c'è l'azione, i combattimenti coinvolgenti, con i 7 malvagi ex. Poi è tratto da un fumetto, quindi abbraccia effetti video onomatopeici fichissimi, e pure le nerdate alla retro-gaming 8-bittose che piacciono tango agli hipster (vi prego, non demolitemi Scott Pilgrim). Il livello di comicità è più alto, rispetto a una commedia romantica, comunque. E' un film di Edgar Wright, non per dire. Poi si affrontano tematiche delicate come la droga (in realtà c'è solo una battuta leggerissima, ma, oh, c'è.), l'omosessualità yaoi (con tanta nonchalance, e senza dare l'immagine ultrastereotipata del gay effeminato checchissima) e ci sono anche dei risvolti socio-economici non irrilevanti, uniti a un leggero ma irrinunciabile gusto splatter (ripeto, W-r-i-g-h-t) e sì, sto parlando della gente che esplode in monetine, che a ben vedere è la cosa più legit del film. Ah sì, ci sono anche le band musicali, un'ottima fotografia, un lavoraccio fantastico di post-produzione, un'ottima regia, e nella prima versione che ho scaricato (anche se ovviamente sono andato a vederlo u_u), registrata al cinema, c'è anche un tizio che russa! Quindi è un film che ha tutto, ripeto, film definitivo blablabla. (ho appena recensito un film, sono Vincent!).
Sì, ho detto che il film comico vince su quello lovvoso, ma ho mentito, mi appassionano anche le love story, se gestite in un certo modo.  Forse mi piacciono di contorno, o con un certo contorno. Tipo sempre a sfondo musicale sto andando avanti a leggere (nonostante l'otaku che è in me si sia fossilizzato) Hallelujah Overdrive, che è un manga a sfondo musicale su cui in realtà non avrei mai puntato una cippa, magari anche molto semplicistico, ma si è rivelato stranamente coinvolgente.
Forse l'unica cosa che lo distingue da uno Shoujo è la presenza di fan service, ma vabeh. Carino, carino, c'è il tizio che mette su la band, c'ha le magagne col batterista perchè litigano per la stessa ragazza, mentre la bassista è cotta del cantante chitarrista, no, e tipo si coalizza con il batterista perchè a lui farebbe comodo tenere il protagonista lontano dalla ragazza a cui vanno dietro entrambi, che tra l'altro è la batterista di un altro gruppo strafigo di cui il cantante mi fa sempre un sacco ridere.
Fine. Ah, sì, poi i disegni mi piacciono abbastanza. E, nota positivissima: non può scadere nè ridursi a un manga di combattimenti ignoranti. (coffcoff dbz coffcoff bleach coffcoff naruto coffcoff reborn coffcoff onepieceèl'unicoshonenchenonscade coffcoff) E se lo fa sopprimo definitivamente il briciolo di otaku-osità che mi è rimasto.

Mi sono anche appassionato a Gossip Girl e alla voce bassisonante di Chuck Bass. Ma anche no.
Comunque direi che ho finito di sproloquiare a random. Scusate, ma meglio farlo qui che in giro.
Vi lascio in pace per sempre, ora. 

Mi raccomando, usate the L word con riguardo.


6 commenti:

  1. Che botta cazzo! Cazzo che botta!
    Il disordine è ordine, l'ordine nel disordine, il disordine è soggettivo, evviva il disordine.
    Guzzanti yeah!
    Toriyama è un cazzo di artista!
    "L’invecchiamento è un evento, a quale età si diventa adulti? I limiti sono assurdi.."(cit.).
    Odio i parenti.
    Una volta andavo in fissa per una canzone dei Gorillaz. I Gorillaz siano maledetti.
    Jim Carrey assolutamente comico, cioè lo guardi in faccia...
    Scott Pilgrim figata assoluta!
    Dovresti scrivere una recensione sul mio blog, sei decisamente assunto.

    Adesso ti odio perchè c'ho messo un'ora a leggere 'sto post... ho detto cazzo che botta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincent ascolta gli Uochi Toki? Per davvero?
      Quoto tutto, tranne quando dici che mi odi, ahahah! Davvero mi lasci fare una recensioncina? Facciamo che quando vedo un film che mi piace tanto tanto tanto da farci una recensione la faccio e te la mando? :D :D :D :D :D :D :D

      Elimina
    2. sono mitici!
      E sicuro! Feat.DDDD
      Dai, l'aspetto allora! :)

      (film porno no però xD)

      Elimina
  2. No dai non hanno la stessa voce.

    RispondiElimina
  3. Oh che bello, riacquisto una connessione giusto in tempo per scoprire 'sto papello! Bentornata verbosità!
    Sì dai, fate assolutamente un Vincent feat. DDDD!
    Troppi punti esclamativi.
    Ah, non mi schifare eternal sunshine di stacippa, ché te l'ho proposto io e poi mi piange il cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nono è un bel film romantico-psicologico (o psicomantico, nuovo genere coniato da me ora). Poi è giusto che Jim si cimenti anche in ruoli più seri. Però vedi, anche Elijah Wood non era un hobbit, ma non puoi fare a meno di pensare che in tutto quel casino lui stia ancora pensando di riportare l'anello a Mordor...

      Elimina